Assemblea Anci: focus su economia circolare e infrastrutture sostenibili per lo sviluppo del Paese

- di: Daniele Minuti
 
Si è tenuta anche la seconda giornata della trentanovesima assemblea Nazionale Anci, occasione per rappresentanti di alcune delle eccellenze italiane di concentrarsi su temi legati all'economia circolare e al focus necessario su infrastrutture sostenibili, cardine dello sviluppo per il sistema Italia.

Si è tenuta l'Assemblea Nazionale Anci 2022

Luigi Ferraris, Ad del Gruppo Ferrovie dello Stato, ha parlato dell'importanza di fornire all'Italia una gamma efficiente di infrastrutture innovative e di livello: "Il nostro Paese è rappresentato da migliaia di comuni che sono la nostra storia, il nostro passato, un patrimonio culturale enorme e che per essere valorizzato non può non disporre di infrastrutture che li connettano fisicamente ma anche digitalmente. Il nostro Piano industriale decennale da 190 miliardi di euro ci pone l’obiettivo di aumentare la disponibilità di infrastrutture permettendo di aumentare la capacità del trasporto del 20%, favorendo l’uso del treno sia per il trasporto passeggeri che per le merci. Puntiamo anche a riqualificare i territori e gli spazi attualmente non utilizzati dalle nostre attività, con l’obiettivo di arrivare ad avere 200 parcheggi in prossimità delle stazioni così da contribuire all’intermodalità tra diversi mezzi di trasporto. Ma per contribuire a una mobilità sostenibile, serve una rete intelligente e integrata a servizio della mobilità sostenibile".

Nel suo intervento in assemblea, l'Ad del Gruppo FS ha spiegato: "L’obiettivo è sostituire e innovare la fibra ottica che già abbiamo lungo le nostre linee consentendo così di avere la disponibilità del segnale a bordo di tutti i treni, inclusi regionali e intercity e nelle oltre 2000 stazioni, fino al centro del paese. Questi investimenti ci consentono da un lato di sviluppare e costruire piattaforme digitali per favorire la mobilità e il trasporto collettivo e dall’altro di realizzare un’infrastruttura abilitante e disponibile di cui potranno beneficiare tanti piccoli borghi e aree rurali meno coperte dagli operatori di telecomunicazioni"

Federico Dossena, Direttore Generale ECOPNEUS, ha aggiunto: "Abbiamo voluto essere parte dell’Assemblea ANCI per metterci a disposizione delle amministrazioni dei territori, con cui dialoghiamo da anni con centinaia di progetti, interventi e collaborazioni, al fine di stimolare l’adozione di queste applicazioni. Riteniamo fondamentale informare le amministrazioni perché possano orientarsi su questo tipo di scelte e contribuire sempre di più al percorso del Paese verso un sistema economico davvero circolare. Mancano ancora le condizioni perché l’economia circolare del nostro settore cammini con le proprie gambe. Certamente il PNRR rappresenta una grande opportunità che l’Italia deve cogliere ad ogni costo, anche per gli obiettivi di sostenibilità globali ed europei, al 2030 e 2050. Sul fronte istituzionale sarebbe importante lavorare ad una normativa che segua l’evoluzione di ricerca e sviluppo, sostegno alle materie riciclate, con un sistema di incentivazione fiscale e adozione di quote di impiego vincolanti per alcune soluzioni strategiche per il Paese e per l’ambiente".

Giovanni Gorno Tempini – Presidente CDP, ha sottolineato l'importanza dei Comuni (specie in un periodo complicato come l'attuale): "Coerentemente con la nostra missione istituzionale e in linea con l’impegno nei confronti delle amministrazioni locali vogliamo mantenere vivo e costante il dialogo con il territorio, accogliendo le istanze che ci arrivano. Cassa sta valutando la possibilità di una nuova iniziativa rivolta agli enti locali con l’obiettivo di favorire la realizzazione dei risparmi utili per far fronte all’emergenza finanziaria.. La situazione è complicata dall’aumento dei costi delle materie prima e dell’energia, che grava sui bilanci delle vostre comunità, ma dal 2016 abbiamo realizzato più di 20 iniziative di rinegoziazione sul proprio portafoglio. Iniziative a supporto degli enti locali, che dimostrano come CDP intervenga concretamente a favore dei territori. Abbiamo identificato dieci linee strategiche, tra cui trasporto pubblico locale, economia circolare, gestione risorse idriche. Non vogliamo più guardare al modello di rischio e rendimento, ma vogliamo aggiungere la parola “impatto”. Il vostro ruolo sarà cruciale per valutare impatto complessivo dell’importo che Cassa mette a disposizione. Impatto non solo economico ma anche sociale e ambientale. Vogliamo offrire prodotti di finanziamento favorevoli anche grazie al sostegno degli strumenti europei".

Mariangela Marseglia, Vicepresidente e Country Manager di Amazon Italia e Amazon Spagna è poi intervenuta per illustrare il ruolo dell'azienda nel nostro Paese: "Abbiamo investito molto nell’economia italiana e nelle nostre persone, più di 12,6 miliardi di euro dal 2010, e stiamo impiegando più di 17.000 persone di talento che ricevono una retribuzione competitiva e benefit fin dal primo giorno. Sono particolarmente orgogliosa di come i nostri investimenti a favore dei clienti e delle piccole imprese italiane abbiano contribuito alla resilienza dell’Italia, creando migliaia di nuovi posti di lavoro indiretti e aprendo nuove opportunità per colleghi, partner commerciali e fornitori di servizi. In un contesto macroeconomico sfidante con alta inflazione, continuiamo ad impegnarci per supportare i nostri dipendenti, offrire ai nostri clienti la più ampia selezione mantenendo i prezzi bassi, e sostenere le priorità del Paese: occupazione, digitalizzazione, sostenibilità, competenze".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli