Il Presidente Mattarella incontra le Mele d’Oro del 33° premio Marisa Bellisario

- di: Redazione
 
La Presidente della Fondazione Marisa Bellisario Lella Golfo (nella foto), il Presidente della Commissione esaminatrice del Premio Marisa Bellisario Stefano Lucchini e le Mele d'Oro della 33ª edizione del Premio Marisa Bellisario hanno incontrato oggi al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un incontro che precede la cerimonia di premiazione in programma oggi presso gli studi Rai Fabrizio Frizzi di Roma e in onda su Rai1 il 17 luglio. Un appuntamento ormai tradizionale per la Fondazione Marisa Bellisario che però quest’anno rappresenta anche un congedo da un Presidente il cui sostegno, l’attenzione e i «continui e lungimiranti richiami alla parità di genere hanno contribuito in maniera determinante a molti dei progressi compiuti in questi anni» esordisce Lella Golfo. «Vorrei dire alla Presidente Lella Golfo – afferma il Presidente Mattarella – che queste quasi seicento Mele d’Oro nell'arco di trentatré anni sono non soltanto una bella storia, ma esprimono da un lato, più che una rivendicazione di autentica condizione di parità, la consapevolezza che un’effettiva parità donna-uomo fa crescere il nostro Paese; provoca, produce, determina una crescita sociale, economica, di vita del nostro Paese. D'altra parte, queste 585 Mele d’Oro sottolineano come sia stata, e sia in corso, una forte crescita del ruolo femminile, pur se non mancano ancora disparità e condizioni da rimuovere, emerse in maniera ulteriormente grave per effetto della crisi dopo la pandemia. Anche per questo motivo, questo incontro è una bella occasione per sottolineare e ricordare ancora una volta come sia un obiettivo fondamentale della Repubblica l’effettiva parità.

E vorrei esprimere a tutte voi la riconoscenza per l'impegno spiegato, che rafforza questa esigenza e questo messaggio che l'Associazione continuamente e da tanto tempo pone al Paese, auspicando che le istituzioni sempre più garantiscano dei percorsi ragionevolmente ampi e percorribili per arrivare a questo obiettivo che fu uno dei fondamenti e delle finalità della nostra Costituzione. Quindi grazie per la vostra testimonianza, per l'impegno realizzato in questi vari settori, in questa così ampia articolazione della nostra società, della vita della nostra Repubblica. Grazie e auguri per questa sera, per la cerimonia. Sarà certamente un bel momento». «L’acuirsi della disoccupazione femminile, la crisi del sistema scolastico, le lacune del welfare fino all’esplosione del fenomeno della denatalità – dichiara Lella Golfo – ci chiamano a ripensare il nostro modello di società e soprattutto il ruolo delle donne e il loro contributo alla crescita. Un apporto fondamentale che passa da una paritaria partecipazione al mondo del lavoro, da pari opportunità di carriera e salario, dalla presenza ai vertici dell’economia, della politica e delle istituzioni, fino all’inclusione in tutti i settori vitali per il progresso e lo sviluppo sostenibile.  L’Italia che vogliamo, che immaginiamo e che ci impegniamo a costruire è un Paese che torna a credere e investire nel futuro. È un’Italia che ricomincia a fare figli, in cui le ragazze scelgono di seguire le orme delle nostre migliori scienziate e l’elezione di un Presidente del Consiglio o della Repubblica donna non fa gridare al miracolo! Tra le Mele d’Oro 2021 ci sono donne che hanno raggiunto primati o risultati fino a poco tempo fa impensabili, donne leader e ragazze che hanno studiato per conquistare un posto nel mondo. Loro e le 585 donne premiate in questi trentatré anni daranno il loro contributo attivo e propositivo per affermare quel nuovo Rinascimento che tutti auspichiamo. E perché la parità di genere che Lei ha tanto sostenuto e incoraggiato in questi anni diventi la realtà concreta di un’Italia migliore». Definito l’Oscar delle Donne, il Premio Marisa Bellisario è ormai unanimemente riconosciuto come il più autorevole e influente riconoscimento italiano all’eccellenza femminile. Manager, imprenditrici, donne delle istituzioni, professioniste, ricercatrici, scienziate e studiose, giornaliste, attrici e registe, stiliste e persino un’astronauta: il lungo elenco delle Mele d’Oro rappresenta il più grande e importante serbatoio di energie e talenti femminili. 



 
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli