Per Trump secondo impeachment, record nella Storia degli Stati Uniti

- di: Brian Green
 
Donald Trump entra nella storia degli Stati Uniti non perché, come ha detto convintamente più volte, la sua è stata la migliore amministrazione in assoluto, ma perché sarà il primo presidente ad essere stato messo sotto accusa per due volte. E questo accade ad appena una settimana dal giorno in cui il suo successore, Joe Biden, giurerà a Washington.
La Camera dei rappresentanti ha votato l'incriminazione di Trump per avere istigato all'insurrezione poco prima che, il 6 gennaio, migliaia di suoi sostenitori assaltassero, devastandolo, il Campidoglio.

Il provvedimento è stato approvato, dopo un dibattito dai toni accesi, con 232 voti favorevoli, 197 contrari e cinque astenuti. Una maggioranza raggiunta anche grazie al voto di dieci deputati repubblicani (ed anche questa, nell'ampiezza dei numeri, è una novità assoluta). Due ore dopo il voto, la Casa Bianca ha pubblicato un video in cui Donald Trump - senza mai fare accenno al voto che lo aveva poco prima incriminato - ha fatto appello alla calma.

Dure, quanto chiare, le parole di Nancy Pelosi, presidente della Camera, che ha detto come, in modo bipartisan, è stato dimostrato che "nessuno è al di sopra della legge, nemmeno il Presidente degli Stati Uniti; che Donald Trump è attualmente un chiaro pericolo per il nostro Paese e che ancora una volta , abbiamo onorato i nostri giuramenti per proteggere e difendere la Costituzione degli Stati Uniti", aggiungendo che "sappiamo che il Presidente degli Stati Uniti ha istigato questa insurrezione, questa ribellione armata contro il nostro Paese".
Inequivocabili le contestazioni a Trump formulate nell'atto di accusa: "ha minacciato l'integrità del sistema democratico, ha ostacolato la transizione pacifica del potere e messo in pericolo un ramo paritario del governo".

La procedura di impeachment è stata avviata dopo che il vicepresidente Mike Pence si è rifiutato di ricorrere al 25esimo emendamento, che può essere invocato dal governo quando un presidente diventa inadatto alla carica. Nel dibattito i democratici sono stati durissimi nei confronti di Trump: capo razzista , traditore , incarnazione stessa di una procedura di impeachment , presidente caduto in disgrazia e inadatto alla carica.

Non meno dure le repliche dei repubblicani, secondo i quali i democratici sono guidati dal loro odio sfrenato per il presidente e, nei quattro anni di amministrazione Trump, hanno alimentato rabbia, risentimento e divisione. Uno dei più fedeli sostenitori di Trump, Jim Jordan, ha detto che "l'impeachment del presidente non aiuterà il Paese ad affrontare i terribili e tragici eventi della scorsa settimana, che tutti condanniamo".

"La sinistra in America ha istigato molta più violenza politica della destra", ha detto Matt Gaetz, altro convinto sostenitore di Trump.
Significativo l'intervento del leader della minoranza repubblicana alla Camera, Kevin McCarthy, che, pur dicendosi contrario alla convalida dei risultati delle presidenziali, ha sostenuto la legittimità dell'elezione di Biden: "Sarà presidente tra una settimana perché ha vinto le elezioni". Pur essendo un suo sostenitore, McCarthy ha criticato Trump per la sua tardiva condanna dei disordini. Pur se Trump è responsabile dell'attacco , ha detto, meglio optare per una commissione d'inchiesta e una mozione di sfiducia.

Alcuni democratici, come il veterano Jason Crow, rappresentante del Colorado, hanno anche invitato i repubblicani a mostrare coraggio: "Alcuni dei miei colleghi repubblicani temono le conseguenze di un voto di impeachment, ma questo Congresso manda i nostri uomini e le nostre donne in guerra ogni giorno. Non vi sto chiedendo di assaltare le spiagge della Normandia, ma di mostrare una frazione del coraggio che chiediamo ogni giorno alle nostre truppe. La leadership è difficile. È ora di incriminare il presidente".
Notizie della stesso argomento
Trovati 6 record
19/06/2024
Regno Unito, emergenza immigrazione: ieri arrivati oltre 800 clandestini, il massimo in 19...
19/06/2024
Regno Unito: scende l'inflazione, ma troppo tardi per salvare Sunak
18/06/2024
Usa, il direttore dell'Ufficio di salute pubblica: "Social dannosi come le sigarette"
18/06/2024
Regno Unito: le elezioni si avvicinano, ma la gente pensa soprattutto al costo della vita
14/06/2024
Regno Unito: il 90% dei dipendenti vuole cambiare lavoro
14/06/2024
Argentina: cala l'inflazione, mentre l'FMI corre in aiuto di Buenos Aires
Trovati 6 record
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli