Tennis: Djokovic trionfa agli Us Open, ora è veramente il re

- di: Redazione
 
Il serbo Novak Djokovic, conquistando la vittoria agli Us Open, ha eguagliato - a cinquant'anni di distanza - il record di Margaret Court di 24 titoli major. Lo ha fatto sconfiggendo, in tre set (6-3, 7-6, 6-3), il russo Daniil Medvedev, che nel 2021 lo aveva battuto in finale.
Con questa vittoria, Djokovic ha staccato lo spagnolo Rafa Nadal, con cui condivideva il precedente primato. Da oggi, peraltro, il serbo tornerà al numero 1 del mondo e inizierà la 390esima settimana in questa posizione, un altro record.
Dopo la delusione del 2021, quando in finale, sul campo centrale, intitolato ad Arthur Ashe, fu sconfitto proprio da Medvedev, ieri il serbo (che ha 36 anni) ha vinto dopo una battaglia protrattasi per 3 ore e 17 minuti e caratterizzata da scambi estenuanti. Tanto che, quando più o meno volontariamente, i due sono finiti a terra, l'impressione che si è avuta dagli spalti è che ne abbiano approfittato per riprendere fiato.

Tennis: Djokovic trionfa agli Us Open, ora è veramente il re

"Sto davvero vivendo il mio sogno d'infanzia di competere ai massimi livelli in questo sport, che ha dato così tanto a me e alla mia famiglia nonostante circostanze difficili - ha detto Nole -. Non avrei mai pensato di essere qui, ma negli ultimi due anni ho creduto di avere una possibilità con la storia. Perché non coglierla quando si presenta?''.
Djokovic, che ha vinto tre dei quattro titoli del Grande Slam nel 2023, è anche diventato il primo tennista a realizzare questa impresa in quattro occasioni.
Ora il numero uno del mondo vede la possibilità di superare Court agli Australian Open di gennaio, dove ha già vinto il numero record di 10 titoli.

"C'è un po' di rammarico - ha detto nell'intervista del post gara - per non aver vinto la finale di Wimbledon. Ma, alla fine, ho molto di più per cui essere felice e contento che rimpiangere qualcosa".
"Non è mio interesse né compito - ha aggiunto - rivedere realmente ciò di cui tutti parlano o pensano, se c'è un passaggio di testimone, o come vuoi chiamarlo, che accada o non accada nello sport. Mi concentro su ciò che devo fare e su come mettermi in uno stato ottimale in modo da poter vincere i più grandi trofei nel nostro sport. Questo è ciò che mi interessa".
Dopo aver stretto la mano al suo avversario, Djokovic si è inginocchiato in campo prima di individuare sua figlia Tara tra la folla.

Altre lacrime sono seguite mentre andava a festeggiare con i suoi cari, tra cui i genitori Srdjan e Dijana, la moglie Jelena, il figlio Stefan e l'attore di Hollywood Matthew McConaughey.
Rivolgendosi alla sua famiglia, Djokovic li ha ringraziati per tutti i loro "sacrifici" quando era bambino e cresceva nella Serbia devastata dalla guerra negli anni '90.
"Le probabilità erano praticamente contro di me e della mia famiglia. Non era accessibile, non era conveniente, ma mi sono innamorato del tennis", ha detto. "Nessuno nella mia famiglia giocava a tennis, ma c'era un'incredibile resilienza e convinzione da parte della mia famiglia''.
"Mia moglie, i miei figli, la mia squadra, questo è il vostro trofeo tanto quanto è mio''. Djokovic ha anche indossato una maglietta che rendeva omaggio alla leggenda dell'NBA Kobe Bryant, il suo amico morto in un incidente in elicottero nel 2020 .

"Kobe era un caro amico, abbiamo parlato molto della mentalità dei vincitori quando ero alle prese con un infortunio e cercavo di tornare al top. Era una delle persone su cui contavo di più, era sempre pronto a supportarmi nel modo più amichevole. La sua scomparsa mi ha ferito profondamente e il 24 è la maglia che indossava ai Lakers quindi ho pensato che sarebbe stato bello ringraziarlo", ha detto ancora.
Notizie della stesso argomento
Trovati 2 record
19/07/2024
Formula E, Jaguar verso il finale di stagione in testa al Teams e al Drivers World Champio...
15/07/2024
Il Tribunale: "Lia Thomas non gareggerà alle Olimpiadi contro le donne"
Trovati 2 record
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli