Boom degli utili nel 2021 per Somec: +658,5%

- di: Daniele Minuti
 
Somec si lascia alle spalle un 2021 ricco di soddisfazioni, con il Consiglio di Amministrazione che ha approvato il Progetto di Bilancio relativo all’esercizio dello scorso anno in cui sono stati registrati miglioramenti a livelli esponenziali: l'utile netto consolidato è salito fino a 10,77 milioni di euro, crescendo addirittura del 658,5% su base annuale.

Somec chiude il 2021 con risultati eccellenti

Volano anche i ricavi consolidati, che si attestano a 258,5 milioni di euro (aumentando del 15,7%), con un forte recupero che si avvicina ai livelli precedenti allo scoppio della pandemia. Il backlog sale a 921 milioni di euro, mentre la raccolta nuovi ordini manda segnali positivi superando quota 318 milioni di euro.

Importante il livello di generazione di cassa operativa, per 14,4 milioni di euro, mentre l'EBITDA consolidato è a 23 milioni di euro (partendo dai 18,7 milioni di euro del 2020) con un EBITDA margin consolidato a 8,9% partendo da 8,4% dello scorso anno.

L'indebitamento finanziario netto è pari a 22,5 milioni di euro, in deciso calo rispetto al dato registrato al 31 dicembre del 2020 che ammontava a 39,3 milioni di euro. Se si va a includere l'effetto IFRS 16, il dato è di 48,2 milioni di euro, anch'esso in calo rispetto ai 58,3 milioni di euro dello scorso anno.

L’EBITDA consolidato al 31 dicembre 2021 è pari a 23 milioni di euro, in aumento del 23,3% rispetto ai 18,7 milioni di euro al 31 dicembre 2020, con un EBITDA margin dell’8,9% rispetto all’8,4% dell’anno precedente posto a confronto.

L’EBIT consolidato al 31 dicembre 2021 è positivo per 7,1 milioni di euro rispetto al dato negativo di 2,3 milioni di euro dell’esercizio 2020, con un’incidenza percentuale sui ricavi pari al 2,8% rispetto al medesimo indicatore dell’anno precedente quand’era pari al -1,0%. Il miglioramento beneficia della piena operatività dei segmenti del Gruppo, dell’assenza di componenti negative di reddito legate all’impairment test e all’assenza dei costi di translisting al mercato regolamentato che hanno caratterizzato invece l’esercizio 2020, e dei sostegni all’economia ricevuti dalla controllata americana Fabbrica LLC nel corso dell’anno.

“Sono soddisfatto di quanto realizzato nell’esercizio 2021, anno in cui ci siamo rafforzati sia in termini di risultati economico-finanziari sia di organizzazione di Gruppo” - ha affermato il Presidente di Somec Oscar Marchetto - “La crescita a doppia cifra del fatturato e l’incremento a tre cifre dell'utile, uniti al consolidamento dei nostri segmenti di business, ci consentono di proseguire con decisione nella direzione delineata dal piano industriale”. Prosegue Marchetto: “I sistemi di facciate e architetture navali e civili, i sistemi e prodotti di cucine e la creazione di interni di pregio, che dal prossimo bilancio andranno ufficialmente a sostituire la ripartizione tra seascape e landscape, rappresentano tre ambiti di sviluppo dalle prospettive incoraggianti vista la crescente attenzione di committenti e architetti per la personalizzazione, la sostenibilità e i consumi energetici. A questi si somma il programma della neo-costituita società Mestieri: sarà un vero e proprio aggregatore del meglio del Made in Italy e già da quest’anno darà i primi frutti grazie a nuove commesse, partnership e possibili acquisizioni”.
 
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli