Login

Prysmian: investimento da 450 milioni su digitalizzazione e sostenibilità

- di: Redazione
 
Prysmian dà una forte accelerata nel cammino che porterà verso le emissioni zero di CO2: il gruppo ha infatti annunciato di prevedere un investimento che si aggira attorno i 450 milioni di euro per aumentare ulteriormente il livello di sostenibilità della propria organizzazione, per migliorare lo sviluppo di tecnologie in cavo e servizi di nuova generazione.

Durante il "Sustainability Day", evento di stakeholder engagement tenuto in diretta streaming, i dirigenti hanno condiviso il progetto con cui il Gruppo si pone l'obiettivo di "migliorare la sostenibilità della propria suppy chain, puntando su fattori fondamentali come l'economia circolare, la riduzione di consumi energetici, il riciclaggio dei rifiuti e la promozione di sicurezza e salute". Nella nota pubblicata da Prysmian viene spiegato come questo progetto voglia fissare dei traguardi di riduzione delle emissioni del carbonio, che saranno considerati "Science Based" se sono in linea con le disposizioni date dai scienziati che si occupano di cambiamento climatico, in modo da soddisfare le disposizioni dell'accordo di Parigi.

Il passaggio verso fonti energetiche rinnovabili è connesso alla capacità si spostare l'energia dai siti di produzione rinnovabili a dove questa energia viene consumata: per questo Prysmian supporterà lo sviluppo di reti energetiche più green, fornendo avanzate tecnologie di cavo che permetteranno installazioni a profondità superiori e quindi migliori prestazioni e affidabilità

Chiare le parole in questo senso di Valerio Battista, Ceo di Prysmian Group: "Siamo una Public Company e in quanto tale, pensiamo che la sostenibilità debba necessariamente essere parte del nostro DNA: ci impegniamo a migliorare la sostenibilità sia nell'organizzazione che nell'interezza della supply chain, anche grazie lo sviluppo di soluzioni in cavo e fibra ottica per reti elettriche e di telecomunicazione, che riteniamo fondamentali per favorire il passaggio verso l'utilizzo di fondi rinnovabili di energia e di un'economia finalmente libera dal carbone". A margine è arrivato anche l'annuncio del varo della nave posacavi Leonardo da Vinci, che sarà la più efficiente al mondo e inizierà a viaggiare nel luglio del prossimo anno.
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa - N°6 novembre-dicembre 2020