Login

Una Luna Rossa è sorta nei nostri cuori e porta grandi speranze

- di: Stefania Assogna
 
Menomale che c’è Luna Rossa di Prada, che ci ricorda quanto siamo forti, creativi, grandi, così meravigliosamente ITALIANI. Viva il Made In Italy. Viva l’industria cantieristica navale tra le più prestigiose del mondo! Viva l’Italia!
A riportare un po’ di fiducia nei nostri animi depressi da un anno di Pandemia che sembra non dover vedere mai la fine ci sta pensando lo sport, grazie alle atlete che si sono distinte nello sci alpino a Cortina e in atletica leggera e grazie all'equipaggio della “nave che vola sull’acqua”: Luna Rossa di Prada.
La cosa che mi piace di questa vittoria che porta in finale il Crew di questa imbarcazione avveniristica e stupenda, non è solo la normale tifoseria da spettatrice italiana, ma quel pizzico di orgoglio e di speranza nelle nostre capacità creative, in quel nostro “saper fare” bene, che dai tempi del Rinascimento stupisce il mondo attraverso invenzioni, evoluzioni di mezzi, oggetti, toccando un po’ tutto, dalla medicina, alla moda, dall’industria meccanica a quella ingegneristica digitale…nel suo “saper fare” l’Italia sembra non avere limiti e credo che questa sia la vera grande risorsa da cui una politica intelligente dovrebbe ripartire al di là delle ideologie.

Cos'ha Luna Rossa di così speciale?
Visitando il sito ufficiale, dedicato a Luna Rossa abbiamo tutte le risposte; c’è un team impressionante composto dal sailing team, con Max Sirena, che conosciamo bene, e da altri grandi esperti di navigazione a vela, poi c’è Paolo Bertelli, il mecenate contemporaneo, (lui e sua moglie Miuccia, tra vele e arte, ci riportano un po’ agli splendori del mecenatismo mediceo), c’è il team ingegneristico e di design che include figure di profilo altissimo, ogni dettaglio è studiato alla perfezione.
Partiamo dalle divise dell’equipaggio: ogni anno 0,6-1,7 milioni di tonnellate di microplastiche vengono rilasciate nell’oceano. Queste piccolissime particelle, di diametro inferiore a 5mm, sono ormai presenti negli ecosistemi acquatici e terrestri di tutto il mondo; il crescente consumo di plastica e fibre sintetiche, rischia di avere ripercussioni drastiche sull’ambiente. Per questo motivo il team Luna Rossa Prada Pirelli ha deciso di impegnarsi attivamente, con azioni concrete rivolte alla mitigazione dell’impatto ambientale. Grazie alla collaborazione con The Woolmark Company, per l’abbigliamento del team sono stati studiati e sviluppati dei capi con soluzioni innovative e performanti, realizzati con alte percentuali di fibre naturali come la lana Merino: una materiale 100% rinnovabile e biodegradabile, con un bassissimo impatto sia nel ciclo produttivo che nello smaltimento, e con straordinarie caratteristiche di traspirabilità e resistenza all'acqua.

Poi la sicurezza a bordo: gli AC75 sono imbarcazioni spettacolari in grado di raggiungere velocità prossime ai 50 nodi (100 km all’ora circa), ma anche complessi e difficili da gestire: gli scafi subiscono improvvise decelerazioni e anche scuffiare (capovolgersi). Per questo i velisti a bordo devono essere opportunamente equipaggiati e addestrati alle situazioni più estreme. I membri di Luna Rossa Prada Pirelli Team sono stati formati con i corsi di rianimazione cardio polmonare BLSD (Basic Life Support and Defibrillation), respirazione con bombole e recupero uomo a mare. Sui gommoni di supporto ci sono sempre medici e sommozzatori pronti a intervenire in caso di necessità. Il rischio che gli AC75 scuffino è reale, sono quindi previsti allenamenti di nuoto e apnea per tutto il Sailing Team. Anche se ogni uomo a bordo ha in dotazione la sua riserva di ossigeno, a fare la differenza è la tranquillità con cui si affronta un eventuale imprevisto o incidente: le riserve di ossigeno possono durare fino a otto minuti, in affanno un minuto. Durante le regate il team indossa un abbigliamento tecnico a cui sono inseriti dei dispositivi di sicurezza obbligatori (casco, giubbotto salvagente, riserva d’ossigeno, coltello individuale) e che per regolamento non deve superare i 5 kg di peso. Altri coltelli sono distribuiti sulla barca. Le vie di fuga sono segnalate e saranno presenti dei supporti per facilitare le operazioni.

E infine lei, la barca del futuro, frutto tecnologico di una collaborazione tra Wärtsilä Italia (azienda finlandese ma molto italiana) che, già leader della fornitura di grandi motori marini oggi sta indirizzando le sue competenze verso l'intelligenza artificiale applicata al settore navale spaziando dai porti alle navi al trasporto. L'altra (Teorema), specializzata nel machine learning, intelligenza artificiale, strategica per tutti i tipi di aziende. Lo scopo di questa partnership è di applicare i processi di Data Analytics e Machine Learning alla sfida sportiva più antica del mondo, l'America's Cup, e all’affascinante e impegnativo percorso che Luna Rossa, lo scafo che rappresenta l’Italia in questa gloriosa manifestazione, ha intrapreso per sfidare il detentore. È questo l'obiettivo di Wärtsilä Italia e Teorema Engineering, che hanno avviato con i velisti e progettisti del Team Luna Rossa un progetto innovativo e unico per sviluppare soluzioni da applicare nella realizzazione della barca per partecipare alle sfide.

In ogni edizione della Coppa America, è stata la tecnologia a fare la differenza: l’innovazione e lo sviluppo di soluzioni tecniche hanno permesso ai team di eccellere e, allo stesso tempo, sviluppare nuove soluzioni che sono state poi applicate al mercato della nautica. Il progetto di Data Analytics e Machine Learning sviluppato da Wärtsilä e Teorema con Luna Rossa punta a essere non solo una sfida sportiva di altissimo livello, ma anche un pezzetto di futuro che farà ancora più grande la nostra meravigliosa tradizione!
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa - N°1 Gennaio-Febbraio 2021