L'inflazione allenta la morsa, ma solo di poco

- di: Redazione
 
In agosto i prezzi sono aumentati meno del previsto, sia pure in lievissima misura. Lo attestano le rilevazioni dell'Istat, che, relativamente al mese scorso, dicono che l'aumento su base mensile è stata dello 0,3%, mentre quella su base annua è stata del 5,4% (la stima preliminare era di 5,5%) su base annua, da +5,9% di luglio.

L'inflazione allenta la morsa, ma solo di poco

In base a quanto comunicato dall'Istat, il rallentamento dell'andamento dell'inflazione è conseguenza alla contrazione dei prezzi dei cosiddetti ''Energetici non regolamentati'' (da +7,0% a +5,7%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +6,6% a +5,8%), degli alimentari non lavorati (da +10,4% a +9,2%), dei servizi relativi ai trasporti (da +2,4% a +1,2%), dei beni durevoli (da +5,4% a +4,6%) e degli Alimentari lavorati (da +10,5% a +10,0%).

A fronte di questi rallentamenti, si devono riportare gli aumenti, peraltro modesti, dei prezzi dei servizi relativi all'abitazione (da +3,6% a +3,9%) e degli ''Energetici regolamentati'' (da -30,3% a -29,6%).
L'"inflazione di fondo", al netto degli energetici e degli alimentari freschi rallenta ancora (da +5,2% a +4,8%), così come quella al netto dei soli beni energetici (da +5,5%, registrato a luglio, a +5,0%).
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli