Confindustria Nautica presenta il 63esimo Salone Nautico Internazionale di Genova

 

La 63esima edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova è stato presentato nel capoluogo ligure: con 1.043 brand esposti (+4,5% rispetto all'anno precedente), un totale di imbarcazioni che supera ampiamente le 1.000 unità e 84 novità in esposizione e premiere (+9,5% sul 2022), l'evento organizzato da Confindustria Nautica e dalla partecipata I Saloni Nautici si aprirà ufficialmente il 21 settembre, con il convegno inaugurale “Industria nautica. La storia del futuro” a cui parteciperanno il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, il Ministro della Difesa, Guido Crosetto, il Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi e il Presidente di ENI, Giuseppe Zafarana.

Confindustria Nautica presenta il 63esimo Salone Nautico Internazionale di Genova

Saverio Cecchi, Presidente di Confindustria Nautica (nella foto), ha dichiarato: "Un evento che da sempre interpreta e rappresenta l’industria della nautica da diporto che continua a crescere: le previsioni parlano di un superamento di 7 miliardi di fatturato del comparto e di un export che genera numeri da recordSiamo tutti ovviamente interessati ai dati della nuova edizione di Nautica in Cifre LOG realizzata dall’Ufficio Studi di Confindustria Nautica ma ricordiamoci che rappresentano il fotogramma di un film che racconta una storia italiana di successo. Il Nautico è stato il primo Salone, poi seguito dagli altri. Ha fatto da volano alla crescita internazionale dei cantieri italiani che operavano dagli anni ’50 e li ha accompagnati ai vertici della produzione mondiale. Non ha mai mancato l’appuntamento, neanche nella tempesta del Covid. Con il termine dei lavori di ristrutturazione del Waterfront, di cui già quest’anno vediamo i primi importanti risultati, sarà una piattaforma per il business, per il settore e tutto ciò che vi ruota attorno, unica al mondo”.

Marina Stella, Direttore generale di Confindustria Nautica, ha aggiunto: “Il Salone Nautico rappresenta per Confindustria Nautica anche un forte strumento di politica industriale, luogo di confronto sui temi strategici per il consolidamento della competitività della nostra industria e di proiezione verso uno sviluppo futuro sostenibile. Il Salone sarà quindi contenitore di formazione con il programma dei convegni FORUM23 che quest’anno si fregia del patrocinio della Commissione europea, e veicolo per affermare il Made in Italy con il progetto Italian StartUp realizzato in collaborazione con ICE Agenzia. Grazie al supporto dell’Agenzia viene inoltre rafforzato il programma di incoming che porterà a Genova i più importanti operatori del settore e della stampa estera specializzata, provenienti da ben 35 differenti Paesi di tutti i cinque ContinentiUn Salone che dà visibilità a quanto di meglio e innovativo la nautica internazionale propone con la quarta edizione dei Design Innovation Awards la cui Giuria internazionale, quest’anno presieduta da Maria Porro, Presidente del Salone del Mobile di Milano, esaminerà oltre 90 candidature per premiarne innovazione, funzionalità e sostenibilitàPer celebrare la cultura del mare e la storia della manifestazionel’edizione 2023 ospiterà due nuovi progetti: una mostra fotografica realizzata attingendo all’archivio storico de Il Secolo XIX e una rassegna cinematografica – See2Sea – dedicata ai differenti modi di vivere il mare”.

Carla Demaria, Consigliere Delegato de I Saloni Nautici, ha commentato: "È fondamentale occuparsi di sostenibilità. E Confindustria Nautica lo fa utilizzando il suo strumento più potente, il Salone Nautico Internazionale di Genova, dando visibilità ad un tema che di fatto non si può non considerare. Lo yachting ha impatto ambientale minimo, lo 0,06% secondo i dati ufficiali IMO (International Maritime Organization), ma vogliamo impegnarci per abbattere anche quelle emissioniLa promessa che avevamo fatta lo scorso anno è stata mantenuta. Addirittura, anticipata. Abbiamo organizzato il primo World Yachting Sustainability Forum a giugno in collaborazione con International Boating industry e con il contributo di McKinsey & Company per iniziare a tracciare la rotta. Il 63° Salone Nautico Internazionale di Genova sarà l’occasione per presentare la seconda edizione del Forum e fare il punto sui moltissimi progetti in corso e sulle prossime sfide delle aziende nautiche. L’Associazione farà la sua parte, mettendo a fattor comune tutti i mezzi e le possibilità per dare un contributo nell’interesse di tutta la filiera”.

Alessandro Campagna, Direttore Commerciale del Salone Nautico ha detto: "La forza, caratteristica e unicità del Salone Nautico Internazionale di Genova è quella di saper rappresentare e soddisfare le aspettative di ogni amante del mare. Un Salone “multispecialista” perché l’ampiezza e la profondità di prodotto esposto per singole categorie lo fanno diventare 5 saloni in uno".

Il Sindaco di GenovaMarco Bucci, ha sottolineatoIl Salone Nautico Internazionale di Genova è alle porte: un evento che da 63 anni si posiziona al fianco della nostra città, contribuendo a farla diventare tra le capitali internazionali della nautica. Stiamo costruendo insieme il futuro, grazie a un grande lavoro in sinergia tra pubblico e privato che genera risultati preziosi per il territorio. Assisteremo a un’edizione che si terrà nelle aree in divenire del nuovo Waterfront di Levante, l’ambiziosa e imponente operazione di riqualificazione che restituirà a tutti i Genovesi un importante affaccio sul mare. Un palcoscenico unico per accogliere le eccellenze della nautica di tutto il mondo, con notevole ritorno turistico per la città. In questo senso, ci stiamo concentrando sull’accoglienza, consapevoli di come i grandi cambiamenti influenzino il quotidiano di ogni cittadino: cambiamenti intrapresi per i nostri figli e per lasciare loro una città sempre migliore. Genova e il Salone Nautico hanno da sempre il talento di evolversi insieme, un successo che dipende dalla nostra capacità di unire le forze e ci porterà verso sempre nuovi orizzonti.”

Lorenzo Galanti, Direttore Generale di Agenzia ICE, ha spiegato: “Il Salone Nautico è tra gli appuntamenti più rappresentativi del Made in Italy e rappresenta uno dei settori più in crescita negli ultimi anni. L’industria italiana della nautica da diporto è al primo posto in Europa e terzo nel modo per esportazione nautica. I dati dimostrano la reputazione e il posizionamento competitivo della nautica made in Italy. ICE si impegna a sostenere il Salone Nautico attraverso diverse attività tra cui il progetto di incoming di buyer e stampa estera specializzata.  Il Salone è inoltre una vetrina di innovazione, per questo ICE si è impegnata a supporto di Startup e Pmi, presentando i progetti di startup innovative che lavorano nell’ambito del mare”.

Luigi Attanasio, Presidente Camera di Commercio di Genova, ha aggiunto:Voglio fare i complimenti all’industria nautica da diporto che rappresenta un fiore all’occhiello del “bello e ben fatto italiano”. La Camera di Commercio sostiene le attività del 63esimo Salone Nautico Internazionale tra cui il Design Innovation Award che premia l’eccellenza dei prodotti presentati a Genova. Insieme a Confindustria Nautica stiamo lavorando per avere un’edizione ancora più bella e per affermarci nel mondo”.

Mauro Ferrando, Presidente Porto Antico di Genova, ha commentato S.p.a: “Se ci guardiamo indietro, vediamo quanta strada è stata fatta: è cambiato il mondo del Salone. Il Salone Nautico cresce perché cresce anche l’area che lo ospita. Siamo tutti orgogliosi del lavoro che si sta facendo per creare a Genova l’ambiente ideale per un Salone Nautico Internazionale”.

Giovanni Toti, Presidente di Regione Liguria, ha concluso: “Come ogni anno Genova e la Liguria sono pronte ad accogliere il Salone Nautico, che da 63 edizioni mette in mostra il meglio della tecnologia e del design nel mondo della nautica. Questo settore, così come tutto il sistema della blue economy, è uno dei fiori all’occhiello del tessuto economico ligure, sia a livello di produzione sia di attrattività turistica: oltre ad ospitare aziende leader nel settore delle costruzioni nautiche, con il suo record di Bandiere Blu e i suoi porti turistici la Liguria è anche una delle mete più ambite dai diportisti, con grandi ricadute su tutto l’indotto della Regione. Significativo è anche l’apporto che lo stesso Salone Nautico offre dal punto di vista delle presenze, contribuendo a rendere settembre uno dei mesi di punta per Genova  e per tutto il circondario grazie alle migliaia di appassionati che ogni anno arrivano per visitarlo” – continua il presidente Toti –  “In questa location, dove sta prendendo forma il progetto di Renzo Piano, Regione Liguria sarà presente con il suo stand, che quest’anno sarà dedicato ai 15 comuni liguri che hanno ottenuto la Bandiera Blu per gli approdi nel 2023. Genova si candida ad essere la nuova Hollywood di questo Paese perché permette di sognare. Credo ci debba rendere orgogliosi tutti”.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli