Borsa: meta' seduta cauta per Europa, a Milano (+0,24%) con Pirelli e Leonardo

- di: RCor
 
L'Europa riduce i guadagni a meta' seduta con il Ftse Mib che, dopo un avvio piu' promettente, tratta a +0,24%. Segno piu' anche per Parigi (+0,16%), Londra (+0,4%) e Madrid (+0,35%). Unica piazza negativa Francoforte che lascia sul terreno lo 0,12%. L'attenzione degli investitori e' focalizzata sulle trimestrali; a tal proposito da segnalare in America l'attesa per i conti di Spotify e in Italia quelli di Intesa Sanpaolo. Sul fronte della politica monetaria da registrare le parole del governatore della banca centrale spagnola e membro del consiglio direttivo Bce Pablo Hernandez de Cos, secondo cui la Bce non si lascia guidare dalle attese dei mercati circa le prossime mosse ma fa affidamento sulle proprie prospettive e analisi economiche. Nell'esprimere fiducia sul fatto che l'inflazione stia tornando all'obiettivo del 2%, de Cos ha sottolineato che consiglio continuera' a farsi guidare dai dati. Gli operatori propendono per un taglio dei tassi di interesse ad aprile, la maggior parte dei policymaker della Bce sembra favorire una mossa non prima di giugno. Venendo ai singoli titoli a Piazza Affari buona performance di Leonardo (+3,17%) dopo l'accordo siglato in Arabia Saudita. Acquisti anche su Pirelli (+3,43%) che si posiziona in testa al listino e Bper (+2,45%) in attesa dei conti che presentera' domani. Prosegue invece il tonfo di Interpump che, dopo aver ceduto oltre il 7%, adesso lascia sul terreno il 5,54%. A pesare una serie di downgrade da parte degli analisti. Sul valutario il cambio euro/dollaro si rafforza e si attesta a 1,073 (1,072 della vigilia). Il petrolio e' in aumento con il Wti aprile a 72,92 dollari al barile (+0,10%) e il Brent a 78,15 dollari (+0,21%). In salita il gas che si attesta a 28,71 euro al Megawattora (+1,3%).
Il Magazine
Italia Informa n° 1 - Gennaio/Febbraio 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli