Acea e AI: "Una vera rivoluzione, paragonabile a quella dei computer"

- di: Barbara Bizzarri
 

L’ “AI DAY”, la giornata dedicata all’intelligenza artificiale, organizzata dal Gruppo Acea, a cui hanno partecipato tre dei tre big del settore a livello mondiale, Amazon, Google Cloud, Microsoft, e una startup di successo, tutta italiana, come Datapizza, ha visto per l’azienda gli interventi, di Emiliano Sorrenti, Responsabile Digitale e IT, e Emilia  Gagliano Candela, Responsabile Trasformazione Processi e Business, seguiti da Paolo  Spreafico, Director, Customer Engineering Italy di Google Cloud, Mattia De Rosa, AI  Director Microsoft Italia, da Pierpaolo D’Odorico, Co-Founder & CEO Datapizza e da  Sergio Gianotti, Amazon Web Services Head of Italy. Nel corso dell’evento, si è reso più che mai evidente come l'intelligenza artificiale cambierà la nostra quotidianità e il modo di lavorare, mentre nella gestione delle infrastrutture e degli impianti industriali ci sarà un vero e proprio cambio di paradigma.

Acea e AI: "Una vera rivoluzione, paragonabile a quella dei computer"

"Sono convinto che si tratterà di una vera rivoluzione, paragonabile solo a quella provocata dai computer - ha dichiarato l'Amministratore Delegato del Gruppo Acea Fabrizio Palermo che ha aperto i lavori - ma spetterà a noi gestirla e adattarla alle nostre aziende, ridisegnando i processi industriali e migliorandone gli effetti positivi anche sul rapporto vita lavoro. Il Gruppo ACEA gestisce infrastrutture complesse e già da qualche anno stiamo sperimentando soluzioni basate sull’AI nell’operatività delle reti e dei nostri business. La manutenzione predittiva, per esempio, ci ha consentito di fare un grande salto di qualità nella tutela della risorsa idrica che, a causa dei nuovi scenari climatici, diventa un tema sempre più cruciale, sia per la salute delle persone, sia per lo sviluppo industriale del nostro Paese”. 

Il Gruppo Acea, primo operatore idrico in Italia con quasi dieci milioni di abitanti serviti, ha sottolineato l’importanza delle applicazioni dell’AI per la tutela della risorsa idrica attraverso la manutenzione predittiva e il telecontrollo avanzato degli impianti, oltre che per l’ottimizzazione dei consumi energetici. Alcune soluzioni sono già diventate realtà, come l’uso di robot per l’ispezione delle condotte sotterranee, la distrettualizzazione della rete idrica con l’applicazione di AI e Machine Learning, il monitoraggio energetico di alcuni impianti di termovalorizzazione, e “Rome Flex”, un progetto sperimentale per la flessibilità delle reti di distribuzione elettrica, nell’ambito delle comunità energetiche, per cui Roma è capofila a livello europeo. 

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli