50 anni Confindustria Lombardia tra traguardi e futuro

- di: Redazione
 
Si è svolto ieri, presso la Fondazione Feltrinelli a Milano, l’evento celebrativo dei 50 anni di Confindustria Lombardia. L’incontro ha visto la partecipazione del Presidente Francesco Buzzella, del Consiglio di Presidenza e i past president di Confindustria Lombardia, del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, della giunta di Regione Lombardia e degli altri stakeholders economici e sociali.

Nel corso dell’evento il Presidente di Confindustria Lombardia Buzzella ha consegnato al Presidente di Regione Lombardia Fontana il pamphlet ’50 traguardi per la Lombardia’, realizzato con il contributo delle Associazioni Territoriali, per accogliere le sfide vinte in questi primi 50 anni e per indicare le priorità di Confindustria Lombardia per il futuro.  

Il valore fondante di Confindustria Lombardia è la rappresentanza, intesa come difesa degli interessi e istanze delle imprese, sulla quale in questi decenni è stato conseguito un primario ruolo istituzionale. Oggi – dichiara il Presidente di Confindustria Lombardia Francesco Buzzella – la ragion d’essere di Confindustria Lombardia è, se vogliamo, ancor più strategica: nei prossimi 50 anni ci immaginiamo una Confindustria Lombardia sempre più rivolta verso l’Europa, perché la concorrenza sarà sempre di più tra sistemi territoriali, con l’ambizione di diventare un centro di eccellenza e di competenza a supporto delle Associazioni territoriali e delle imprese svolgendo un ruolo di cabina di regia” ha concluso Buzzella nel corso del suo intervento.

50 traguardi per la Lombardia

Cinque gli ambiti strategici individuati nel documento ’50 traguardi per la Lombardia’ e condivisi con la Regione Lombardia nel consueto percorso di condivisione e dialettica costruttiva: Digitalizzazione e Innovazione; Infrastrutture; Transizione ecologica; Capitale umano; Welfare e Sanità.

Le imprese lombarde si trovano di fronte a grandi sfide, tra tutte quelle della transizione ecologica e digitale, che sono inevitabilmente espressione della transizione tecnologica. In quest’ottica un fattore strategico per il futuro della Lombardia, secondo Confindustria Lombardia, sarà l’implementazione dei Piani Programmatici Regionali, PNRR, Piano Lombardia e Programmazione comunitaria 21-27 da intendere come strumenti di politica industriale incentrata su priorità di breve, medio e lungo periodo per sostenere le imprese lombarde ad affrontare la competizione mondiale, favorendo l’adattamento verso i megatrend della manifattura del futuro a livello globale.

Solo attraverso una rappresentanza in grado di adattarsi ai tempi e alle sfide continue Confindustria Lombardia potrà essere sempre più vicina alle imprese e alle esigenze dei cittadini e dei territori.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie