Login

Zingaretti: "Dal Lazio un sostegno concreto alle nuove generazioni"

- di: Germana Loizzi

All’inizio della legislatura, al Parlamento Europeo di Bruxelles, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti illustrava le modalità di spesa della Regione in materia di fondi europei afferenti alla vecchia e alla nuova programmazione. Nel piano di interventi attuato, un posto di rilievo era stato dato al “Torno Subito”, il programma rivolto agli universitari e laureati dai 18 ai 35 anni. “Stiamo studiando – disse Zingaretti – un pacchetto trasversale di misure che partendo dal micro credito si rivolgono, in particolare, alle nuove generazioni che sono il grande attore culturale, sociale ed economico che può fare la differenza nel nuovo modello di sviluppo. Non sono aiuti ma sostegni, dalla formazione alle aperture di nuove imprese fino al sostegno del micro credito e a progetti straordinari come “Torno Subito”. In questo istante ci sono oltre 1.000 giovani del Lazio, e ogni anno ce ne saranno altri 1.000, che si trovano in tutta Europa presso aziende per fare esperienze lavorative, che torneranno in Italia e saranno accolti da aziende del Lazio, però con la loro esperienza fatta nel mondo. “Torno Subito” – ha sottolineato il Governatore – è una di quelle esperienze molto innovative di sostegno al rapporto persona lavoro realizzate grazie all’Europa. Abbiamo iniziato rimodulando vecchie risorse mentre con la nuova programmazione è già partito il nuovo bando e tra pochi giorni presenteremo il prossimo”. Quell’intervento di Zingaretti è stato seguito da fatti e numeri straordinari. I numeri dell’iniziativa parlano chiaro: stanziati finora circa 80 milioni di euro delle risorse del Fondo Sociale Europeo e per l’edizione 2017 sono stati investiti 27 milioni di euro per il finanziamento di circa 2.000 progetti. Questi ultimi si andranno ad aggiungere ai circa 4.000 partecipanti delle edizioni 2014, 2015 e 2016, per un totale di quasi 6000 progetti finanziati. Dei circa 2.000 vincitori dell’edizione 2017 il 56,8% ha scelto un paese estero, mentre il 43,2% un’altra regione italiana. Le mete estere più gettonate sono Usa con il 24,5%, Gran Bretagna con il 19,2% e Spagna con l’11,3%. Tra i vincitori del bando 2017, l’85% ha scelto il percorso formazione e work experience, il 10% la linea cinema, il 5% la linea gusto e il costo medio dei progetti è di circa 15.000 euro. Mentre entro il 2018, saranno oltre 8.000 i progetti finanziati per un investimento complessivo di circa 100 milioni di euro. Considerando i progetti ad oggi conclusi delle prime due edizioni, più di 400 ragazzi su 1.400 (circa il 30%) hanno trasformato la loro esperienza in un impiego. Tra le novità è stata introdotta la linea progettuale “Gusto”, interamente dedicata al mondo della cucina e dell’enogastronomia, previsto un aumento dei costi riconosciuti per i servizi di accompagnamento per le persone con disabilità da 4.000 a 8.000 euro e una premialità nei criteri di valutazione per i residenti dei territori colpiti dal sisma del 2016.

Le domande per “Torno Subito 2017” sono state oltre 4.000 a conferma di un successo tutto della Regione Lazio e che ora altre Regioni stanno studiando per riproporlo nei loro territori. D’altronde uscire dai propri confini e fare un’esperienza fuori è e deve essere un’opportunità e non una costrizione. Si dice che i ragazzi se ne vanno perché non hanno alternative, “Torno subito” è l’alternativa. Nell’incontro tra Nicola Zingaretti, Massimiliano Smeriglio ideatore dell’iniziativa, Michele Baldi, Capogruppo della Lista civica  e promotore del “Torno Subito”, e i 2.000 ragazzi vincitori del bando, lo stesso Governatore ha concluso dicendo che: “Tutto questo è una scelta politica e di campo per denunciare che il blocco dell’ascensore sociale è una vergogna tutta italiana che va superata e non solo sociologicamente studiata. Il fatto che un’intera generazione rischia di essere esclusa è un problema per l’Italia e impoverisce il sistema Paese”.

Dal Lazio una risposta seria e di buona politica.

Testata: ITALIA INFORMA | Società editrice: GEDECOM SRLs | N° Iscrizione Tribunale: 73/2017 del 13-04-2017 | Periodicità: BIMESTRALE | Distribuzione: NAZIONALE
Modalità distribuzione: POSTALE | Costo: ABBONAMENTO ANNUO EURO 48
Powered by Giap Informatica